Oligoelementi

Gli oligoelementi

Gli oligoelementi sono elementi chimici indispensabili in quanto entrano nella composizione dei tessuti (il calcio delle ossa), partecipano alla produzione di energia (il magnesio intracellulare), regolano lo scambio di ioni e liquidi (sodio, potassio), attivano gli enzimi (manganese, rame, zinco), fanno parte di ormoni (iodio tiroideo).

Si definiscono oligoelementi gli elementi chimici presenti in concentrazione molto bassa seppur costante nell’organismo (da oligo=poco), si stima intorno allo 0,01% del peso secco corporeo.

In parole molto semplici gli oligoelementi sono tutti i metalli che fanno bene. Fanno star bene perché attivano le reazioni enzimatiche e metaboliche. In questo senso sono anche chiamati "starter", perchè sono i precursori degli enzimi, che catalizzano le reazioni chimiche.

Quali sono:

  • Cobalto
  • Cromo
  • Fluoro
  • Ferro
  • Manganese
  • Nichel
  • Rame
  • Selenio
  • Silicio
  • Zinco
  • Zolfo

L'oligoterapia

L’oligoterapia è stata convalidata da un punto di vista scientifico con Jacques Mènètrier negli anni Trenta del novecentoo. Tuttavia essa nasce nel 1800.

Fu solo con l' introdusse in forma regolare dell’uso degli oligoelementi in terapia, che portò il mondo a parlare e mettere in pratica l’oligoterapia catalitica.

Mènètrier arrivò a capire che l’attività terapeutica degli oligoelementi doveva essere messa in rapporto con i terreni organici individuali. Di questi ne identificò quattro tipi e li definì diatesi.

Tale termine proviene dalla medicina classica e indica la predisposizione a contrarre una determinata affezione patologica. Menetrier sosteneva che quest'ultima, attraverso la terapia con oligoelementi specifici, può rientrare fino a far scomparire del tutto i sintomi.

Le prime due diatesi sono quelle “di nascita”, mentre la terza e la quarta sono considerate “involutive”, ossia conseguenti a uno stile di vita poco sano o al passare del tempo. Non esistono persone che appartengono a una sola diatesi. In genere vi è sempre un intreccio tra due diatesi, ma una delle due è predominante.

Alle quattro diatesi si aggiunge la sindrome da disadattamento, che può ritrovarsi in una qualsiasi delle esse. Essa è strettamente legata allo stress ed alle tensioni nervose e traumi psicologici che lo causano. Infatti, queste situazioni vanno a creare un disequilibrio nella produzione e distribuzione di ormoni da parte delle ghiandole endocrine, ipofisarie e surrenali.

I disturbi legati a tale sindrome vengono curati con due diverse associazioni catalitiche: 

Zino-Rame se è l'asse ipofiso-genitale ad essere intaccata.

Zinco-Nichel-Cobalto se è l'asse ipofiso-pancreatico ad alterare il tasso glicemico.


Oggetti 1 a 20 di 26 totali

prodotti per pagina

Pagina:
  1. 1
  2. 2

Oggetti 1 a 20 di 26 totali

prodotti per pagina

Pagina:
  1. 1
  2. 2